Lupin: il ladro gentiluomo torna su Netflix!

Ci eravamo lasciati con un cliffhanger mozzafiato, e dopo 6 lunghi mesi possiamo finalmente soddisfare tutte le nostre curiosità, trovare risposta ai nostri interrogativi.
Omar Sy, attore professionista francese che vanta una filmografia ormai lunga due decadi, si è presentato al grande pubblico grazie al celeberrimo “Quasi amici”. La pellicola di Olivier Nakache e Éric Toledano è valsa all’attore innumerevoli premi, tra cui anche un Golden Globe.

Trama e anticipazioni

La narrazione ripartirà da dove l’avevamo lasciata, col nostro Assane Diop intento nella ricerca del figlio Raul; ricerca che lo vedrà addentrarsi, con l’aiuto del fedele amico Ferel, nell’intricato complotto ad opera del famigerato Monsieur Pellegrini. Il ricco magnate francese, già responsabile della morte del padre del protagonista, ha assoldato un sicario per rapire il figlio di Assane e regolare così i loro conti in sospeso.
Venticinque anni prima infatti, Babakar Diop era l’autista tuttofare di Pellegrini, accusato ingiustamente di aver trafugato la preziosa collana di Maria Antonietta. La vicenda è costata al povero Babakar la prigione, portandolo al suicidio in carcere. Questa vicenda ha fornito al piccolo Assane, oltre al desiderio di vendetta, anche un romanzo di Arsenio Lupin a cui ispirarsi. Inoltre proprio in questo frangente fa conoscenza della bella Juliette, la figlia di Pellegrini per cui vive le prime pulsioni amorose, e tuttora legati da reciproco affetto.

Cast e episodi

A calcare la pellicola francese sarà nuovamente Omar Sy, con Clotilde Hesme nel ruolo di Juliette, Vincent Londez in quello del Capitano Romain Laugier e Ludivine Saigner nella parte di Claire. Confermato tutto il cast già presente nella prima parte, anche se non sono escluse sorprese e colpi di scena.
La mini-stagione è composta da 5 episodi da 50 minuti ciascuno.

Ma chi è Arsenio Lupin?

Arsenio Lupin è il famoso ladro gentiluomo, partorito dalla sapiente penna di Maurice Leblanc. L’autore ha prodotto ben 25 opere della collana, pubblicate a partire dal 1907 fino al 1941, anno della dipartita. Una scelta che ha contribuito alla popolarità del personaggio è stata l’introduzione di Sherlock Holmes. Il famoso detective di Scotland Yard è diventato da subito la vera nemesi di questo abilissimo truffatore, venendo però regolarmente battuto . A seguito di alcune diatribe legali con Sir Arthur Conan Doyle, il nome è stato successivamente trasposto in Herlock Sholmes.
L’opera è stata d’ispirazione per innumerevoli romanzi, serie tv, film e serie animate. Nel 1971 Georges Descrières ha vestito i panni del famoso ladro in una fedele serie tv.

Nella serie animata Sailor Moon, il personaggio di Milord è decisamente ispirato a Arsenio ma soprattutto alla sua figura di ladro gentiluomo.
Ma l’opera che ha reso più di tutte famoso il personaggio ai giorni nostri è senza dubbio quella del mangaka Monkey Punch “Lupin III”, che narra le avventure del fantomatico nipote dell’originale Arsenio. L’infallibile pistolero Gighen e l’imperturbabile samurai Goemon aiutano il loro amico a sfuggire dalle manette dell’ispettore Zenigata. Solo le grinfie della bellissima Fujiko Mine riusciranno a metterlo a dura prova.

follow:
follow:
Gabriele Brunello

Gabriele Brunello

Appassionato di serie tv e film, ho sempre sognato di poter scrivere in un blog, arricchendo di molti dettagli ed esperienze i miei articoli.
0 0 votes
Valutazione
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments