Bici elettrica: un’ottima alternativa ecosostenibile per il tuo 2021

Ormai da qualche anno le biciclette elettriche hanno preso sempre più piede tra il grande pubblico. Permettendo di percorrere lunghe distanze e strade con molti dislivelli con uno sforzo minore delle normali biciclette, sono risultate molto comode non solo a chi non è particolarmente allenato o non ha voglia di faticare per fare tratti di strada particolari in vacanza, ma anche da chi utilizza questa soluzione come mezzo per andare a lavorare.

È un mondo molto vasto, tanto da sbagliare spesso ad associare la bici elettrica alla bici con pedalata assistita (anche se sono della stessa famiglia) o da non sapere quali sono le migliori marche, ma non c’è da preoccuparsi con questo articolo vi spiegheremo tutto nel dettaglio.

Differenza tra bici elettriche e a pedalata assistita

Entrambe sono dotate di motore e appaiono come delle normali biciclette ma funzionano in modo diverso.

La bicicletta elettrica ha un motore che consente il funzionamento senza alcuno sforzo, questo perchè il motore è assistito da una batteria che permette di andare avanti senza toccare i pedali (infatti in alcuni casi sono assimilabili ai ciclomotori).

La bicicletta con pedalata assistita (e-bike), invece, oltre al motore elettrico e una batteria al litio ha anche dei sensori per rilevare la pressione fatta sui pedali: in questo modo il motore entra in funzione nel momento in cui si inizia a pedalare e quindi è richiesto uno sforzo motorio (seppur minimo) da parte della persona; la potenza può essere regolata anche dal manubrio manualmente. Però, il motore dell’e-bike si spegne una volta raggiunti i 25 km/h e non da più potenza ma la bicicletta continua ad andare.

Tipologie di biciclette elettriche

Le biciclette elettriche si dividono in 2 tipologie:

  • L1eA: il motore ha una potenza inferiore ai 1000W e raggiungono massimo i 25 km/h
  • L1eB: il motore ha una potenza massima di 4000W e raggiungono i 45 km/h, dunque sono assimilabili al ciclomotore (serve assicurazione, targa e casco)

Le e-bike invece possono essere di vari tipi, dalle mountain bike a quelle di uso quotidiano, e possono essere anche pieghevoli.

Quali sono i loro vantaggi

Il vantaggio principale della bicicletta elettrica è che può essere una valida alternativa ecosostenibile ed economica a scooter o motorini, senza contare che permette di fare tragitti più lunghi di una normale bicicletta. Ma forse quella che ha più vantaggi è la ebike, molto consigliata per i pendolari che avranno un mezzo per girare trasportabile in treno:

  • aiuta nelle salite
  • permette di fare tragitti più lunghi, più tortuosi, per più tempo
  • il basso sforzo fa pedalare di più e sudare di meno
  • costano meno di altri mezzi di trasporto ed inquinano anche meno
  • fanno dimagrire e stare in salute visto che vengono percorsi tratti più lunghi pedalando

Inoltre, anche il Governo ha notato i mille vantaggi, soprattutto ambientali, che offrono quest biciclette, iniziando a progettare l’erogazione di incentivi per l’utilizzo di questi mezzi. Il Bonus mobilità potrebbe prevedere infatti:

  • Uno sconto del 30% sul prezzo d’acquisto del mezzo, applicato direttamente dal venditore, e fino a un massimo di € 3000.
  • Uno sconto del 40% sul prezzo d’acquisto se si rottama uno scooter di classe Euro 0, 1, 2 o 3, fino a un massimo di € 4000.

Come scegliere la propria bicicletta elettrica

La prima caratteristica che bisogna guardare è sicuramente la qualità del telaio come le normali biciclette e subito dopo quella della batteria in modo che non vi lasci a piedi o che si rovini prima del tempo. 

Un ultimo aspetto è la posizione del motore che può trovarsi sulla ruota posteriore, anteriore o nel mezzo della bici. In base alle esigenze che si hanno bisogna valutare se lo sbilanciamento e la potenza del motore vanno bene o si cerca qualcosa di diverso. Ovviamente poi dovrete valutare anche il tipo di bicicletta: magari per andare in montagna è meglio orientarsi su una mountain bike, mentre se si è pendolari è più comoda quella pieghevole da portare sul treno o bus.

Alcune marche

FAQ

Quanti km si possono fare?

In realtà una stima precisa si può avere solo con le bici elettriche, non con le e bike dato che la potenza del motore è regolata sulla base di quanto veloce si pedala. In più dipende anche dall’autonomia della batteria che comunque è collegata al punto precedente.

Qual è la fascia di prezzo?

Intorno ai 700-800€.

Quanto pesa una bicicletta elettrica?

Il peso si aggira intorno ai 30 kg: un po’ meno per le city bike e un po’ di più per una mountain bike.

follow:
follow: